8 marzo: sciopero generale nella Giornata mondiale dedicata alle donne - La Testata

8 marzo: sciopero generale nella Giornata mondiale dedicata alle donne

Condividi l'articolo con i tuoi fan

Sciopero generale indetto per venerdì 8 marzo 2019: nella Giornata mondiale della Donna, la Confederazione USB (Unione Sindacale di Base) accoglie anche quest’anno l’appello lanciato da Non Una di Meno, organizzazione femminista italiana che opera in difesa dei diritti delle donne.

In linea con i suoi principi, l’assemblea cagliaritana di Non Una di Meno esorta tutta la rete cittadina ad agire in prima persona per combattere le discriminazione di genere e difendere dei principi di uguaglianza e rispetto che, nel 2019, pare assurdo dover ricordare. Femminicidio, violenza domestica, molestie sul lavoro, stupro, discriminazione, disparità salariale, sono solo alcune delle questioni sociali per cui ancora è necessario lottare; tutti quanti possiamo contribuire a questa lotta pacifica interrompendo ogni attività lavorativa e diramando lo sciopero in ogni angolo della città di Cagliari.

La Federazione USB sostiene con orgoglio l’iniziativa lanciata da Non Una di Meno e proclama lo Sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private per l’intera giornata di venerdì 8 marzo 2019.

Lo sciopero generale è indetto:

contro la violenza sulle donne e i femminicidi;

contro ogni discriminazione di genere e contro le molestie nei luoghi di lavoro;

contro la precarietà e la privatizzazione del welfare;

contro l’obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici; a difesa della legge 194, per il potenziamento della rete nazionale dei consultori;

contro il disegno di legge Pillon su separazione e affido;

per il diritto a servizi pubblici gratuiti e accessibili (al reddito, universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento);

per il riconoscimento e il finanziamento dei Centri Anti-violenza ed il sostegno economico per le donne vittime di violenze;

per politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa.

Nella giornata di sciopero, Non Una di Meno Cagliari ha organizzato una marcia cittadina che comincerà alle 9.00 ai Giardini Pubblici di Cagliari e percorrerà Viale Regina Elena, Piazza Costituzione, Viale Regina Margherita, Piazza Darsena, Via Roma e Largo Carlo Felice, per terminare in Piazza Yenne.

Si invita tutta la metropoli cagliaritana a partecipare all’iniziativa per far risuonare l’orgoglio femminista della nostra regione.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *