L’INFORMAZIONE PRIMA, DURANTE E DOPO LA PANDEMIA

L’INFORMAZIONE PRIMA, DURANTE E DOPO LA PANDEMIA

Voiced by Amazon Polly

L’incontro tra giornalisti, sportivi e autorità ha fatto da sfondo al 1° memorial Giampiero Galeazzi, torneo nazionale di padel per giornalisti (22-24 aprile 2022).

Grande successo e non solo sportivo al primo memorial di padel intitolato a Giampiero Galeazzi, noto giornalista sportivo della RAI ma anche uomo di spettacolo soprannominato “Bisteccone” sia per la mole che per essere una “buona forchetta”.

Uomo di sport nel canottaggio come nel tennis, amante della Sardegna e, anche se laziale, con un debole per quell’unico scudetto del Cagliari 1969-’70 che definiva “magico”. Ha rivoluzionato il mondo del giornalismo, forse troppo ingessato, contribuendo a umanizzare gli sportivi avvicinandoli al grande pubblico.

Sul campo, hanno vinto nel Torneo “open guest” il duo Gimmy Maini (ex di Milan, Parma, Bologna, Venezia, Ancona e Vicenza, attuale tecnico Primavera Olbia) – Lele Casini (radiocronista delle partite del Cagliari per Radiolina) ai danni di Dario Marcolin (ex di Lazio, Sampdoria, Napoli, commentatore di Dazn) e Christian Brocchi (già con Milan, Inter e Fiorentina). Nel misto si sono imposti Cristiana Aime (Tgr Sardegna) e Claudio Cugusi (ufficio stampa Regione Sardegna) su Flavia Corda (Rai) e Fabio Meatelli (Umbria tv). Nel torneo maschile prevale il duo isolano Paolo Carta e Stefano Loffredo su Nicola Pisu (Tcs tv) e Marcello Sanfelice (Cus Cagliari press). 

Il venerdì mattina, in Teatro Doglio, si è parlato di “informazione prima, durante e dopo la pandemia”, col presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, Francesco Birocchi, l’organizzatore dell’evento Mario Frongia, l’assessora del Comune di Cagliari avv. Rita Dedola, l’on. Andrea Frailis, il presidente nazionale dell’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) Gianfranco Coppola, il Procuratore della Repubblica Paolo De Angelis, che hanno provato a mettere in guardia i giornalisti presenti in sala e gli studenti della prof. Elisabetta Gola della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Cagliari, che seguivano da remoto, sulla piaga delle fakenews, soffermandosi sull’affidabilità della fonte giornalistica, sulle differenze tra propaganda e capacità di analisi.

Si è parlato di social media, della professione giornalistica, di deontologia professionale ma soprattutto di Giampiero Galeazzi grazie anche alla presenza di Paolo Mastino (USSI regionale), Bruno Perra (CONI regionale), Leonardo Metalli (TG1 RAI), Marco Lai (Caritas), mons. Giuseppe Baturi (arcivescovo di Cagliari), Ignazio Artizzu (Capo ufficio Stampa RAS) e tante glorie sportive di tutti i tempi: Gigi Casiraghi, Gianfranco Zola, Christian Brocchi, Dario Marcolin, Massimo Rastelli, Beppe Tommasini, Adriano Reginato, Renato Copparoni e i contributi video di Donatella Scarnati (giornalista RAI), Gianluca Galeazzi (figlio di Giampiero e giornalista), Giovanni Malagò (presidente nazionale CONI).

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments