quadri d'arte

MOSTRA D’ARTE COLLETTIVA CONTEMPORANEA COLORI E SUONI DI UN AUTUNNO DI… VERSO

Voiced by Amazon Polly

Di Michela Vargiu

Tre giornate dedicate all’esposizione di opere, con la partecipazione di artisti internazionali, presso Sa Manifattura di Cagliari. La madrina dell’evento è la giornalista e scrittrice Virginia Saba, ideato e condotto da Gianni Corda e Alessandra Sorcinelli.

La mostra rappresenta una vera e propria esplosione di bellezza e colori, che raggruppa una serie di tematiche tanto importanti nella società, ad esempio la disabilità e l’ecosostenibilità. L’evento ha trasmesso una forte passione per l’arte, quella vera, quella che resta; cercando di dare opportunità ai meno emergenti, o a chi non riesce ad avere una propria mostra, per vari motivi.

Alessandra Sorcinelli ci parla di com’è nata la mostra, grazie all’amicizia e alla condivisione di cultura senza barriere, per questo il coinvolgimento di artisti internazionali; ciò è avvenuto grazie ai social, che ormai creano una rete interattiva e integrale; in particolare, Alessandra ha fatto uso di Facebook per creare un bando di selezione tramite chiamate, senza distinzioni, in cui tutti potevano partecipare, ovviamente in modo gratuito, in quanto la mostra è autofinanziata. “Lo scambio si impara solo con lo scambio”. Un’artista presente all’evento è stato Luigi Pillittu, che presenta opere d’arte incise nel legno, nel legno perché e così che è nata la sua passione, grazie a un evento accaduto da ragazzo. L’artista ci invita a Dorgali per la sua prossima esposizione nel mese di giugno.


Agli occhi dell’arte siamo tutti uguali, permette di esprimerci come meglio vogliamo, perché qualsiasi creazione avrà sempre un suo perché, un suo significato, e questo sarà uguale per tutti; nella sua piccolezza, un’opera può trasmetterci tanto, indipendentemente da chi l’ha creata, perché noi guardiamo il lavoro non chi lavora. Per questo l’arte è inclusiva, perché per lei siamo tutti uguali, e dovrebbe essere così nella vita di tutti giorni, in quanto l’essere umano in sé è arte. Spesso quando si chiede da dove sia nata la passione, la risposta è quasi sempre la stessa: dall’infanzia, trasmessa da una persona cara, un genitore, un/un’ amico/a, ed è bello vedere come questo amore viene portato avanti e fatto crescere, con l’obiettivo di conquistare anche il cuore di qualcun altro/a. È questo che si fa con le opere d’arte, noi le amiamo a tal punto da volerle far conoscere anche agli altri, per trasmettere quel qualcosa che si prova.

A partecipare sono stati in tanti, quasi 50, tra opere artistiche, poetiche e musicali. Ad organizzare l’esposizione e lettura delle opere poetiche è stata Alessandra Sorcinelli, con la partecipazione di Alberto Manca, Luisa Foddai, Francesca Petrucci, Bonny Altea, Enrico Valdes, Gisella Putzu, Mary Ibba, Roberto Pinna, Carlo Sorgia, Sergio Adamu, Franco Carta, Anna Maria Brughitta, Lilli Sanna, Beatrice Nioi e Giacomina Satta. Gli ospiti musicali: coro Armonia diretto da Maestro Belfiori e duo Renzo Zedda e Nicoletta Pisano; ospite testimone ex lavoratrice sigaraia Graziella Angius; ospite lettrice attrice teatrale Rita Lo Nardo; ospite Maestro Guglielmo Aru direttore teatro la porta illuminata; ospiti arti e diffusione arte: pittore scultore Gianni Argiolas e Caterina Argiolas la presidente del parco artistico; artisti pittori e pittrici esposizione di Gianni Corda, Luigi Pillittu, Gianluigi Mascia, Mario Sesselego, Angela Ciboddo fotografa, Gianni Lardieri, Luciano Artius, Maria Cecilia Angioni, Bernadetta Olla, Orlando Tocco, Antonio Milleddu, Gianluca Petribi, fratelli Margiotta, Miki Alongi, Maura Pusceddu, Roberta Bruno, Gabriella Zedda, Navey Multani e Anna Maria Meloni. Ancora arte con esposizione: “Galleria L’ Angolo dell’Arte” con il titolare ed espositore Antonello Demuro, Efisio Tidili, Fondazione Pulli, Vincenzo Montis scultore. Presente anche la mostra fotografica itinerante: “La diaspora russofona in Sardegna un ponte tra oriente e occidente” diretta artisticamente da Alessandra Sorcinelli.

Il concorso pittorico è stato diretto dal giurato Gianni Argiolas, con primo premio a Luigi Pillittu, secondo ad Antonello Milleddu, e terzo Gianluigi Mascia. Il concorso poetico ha visto in prima postazione Enrico Valdes, seconda Anna Maria Brughitta e Luisa Foddai, in terza Franco Carta. Ma i premi non sono finiti qui, premio giovane pittore a Miki Alongi, premio internazionale Navey Multani direttamente dall’India, e premio critica pittorica a Roberta Bruno e le sue Donne nel mondo.

Sostienici comprando un NFT

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.