DANIELA SPOTO ILLUSTRA IL DISTRETTO DEL NUORESE
Voiced by Amazon Polly

Daniela Spoto illustra il Distretto Culturale del Nuorese e i suoi personaggi, attraverso la sua penna creativa

Nata a Nuoro trentasei anni fa, Daniela Spoto ama leggere, disegnare e realizzare i libri con un tratto che fa emergere la sua passione per gli artisti sardi e stranieri, soprattutto giapponesi, ricreando atmosfere tipiche dei miti e delle fiabe, tra personaggi che ricordano antiche storie.

E dal tratto vibrante e sensibile della Spoto, e dai colori delicati e armonici della sua tavolozza, prendono vita i personaggi che dall’Ottocento ad oggi hanno animato la vita culturale del Nuorese.

Tecniche grafiche tradizionali incontrano quelle digitali, restituendo non solo un risultato affascinante – lo sguardo si perde nel passaggio dal tratto realizzato a matita a quello creato con la tavoletta grafica – ma il racconto per immagini appare l’emblema di quel legame tra storia e modernità che contraddistingue il Distretto Culturale del Nuorese, le sue realtà culturali e i suoi illustri personaggi.


Attualmente basata in Germania, a Düsseldorf, Daniela Spoto dichiara:“È un onore e un piacere immenso poter raccontare attraverso il mio lavoro la ricchezza del Distretto Culturale del Nuorese: potermi confrontare e dialogare con luoghi, artiste e artisti che sin da quando ero bambina hanno suscitato su di me una grande fascinazione. Studiare e raccontare un percorso che abbraccia la storia e la contemporaneità mi permette di approfondire e raccontare la mia storia stessa”.

Il Distretto, quindi, si racconta attraverso un linguaggio universale e di forte impatto come quello dell’illustrazione, per eccellenza il medium che unisce estetica e contenuto, qualità formali e funzioni narrative. 

La sfida, per Daniela Spoto, è stata quella di ridisegnare il Distretto, i personaggi, le realtà culturali e i luoghi che più lo caratterizzano.

Combinando fonti fotografiche, iconografiche e fantasia, lartista nuorese ha realizzato cinquanta ritratti di artisti, scrittori, musicisti, scienziati e intellettuali, con una forte presenza femminile che restituisce un’immagine nuova, più accurata e inclusiva, della cultura nuorese.

A Grazia Deledda è,naturalmente, dedicato un posto speciale: i protagonisti dei suoi romanzi prendono forma in ritratti immaginari variopinti ed intriganti, che invitano alla lettura.

L’immagine scelta per rappresentare il Distretto Culturale del Nuorese è quella di una giovane donna che, taccuino e matita alla mano, immersa nella natura, osserva in lontananza le montagne del Supramonte: natura e cultura sono inestricabilmente legate nel cuore della Sardegna, la prima è da sempre la fonte di ispirazione della seconda.


Un messaggio romantico, senza tempo, ma anche una forte presa di posizione sulla necessità odierna di guardare alla natura con rispetto, in un’ottica di sostenibilità e protezione del territorio. 

Le opere di Spoto saranno ora declinate nei materiali di comunicazione del Distretto, per poi confluire nel nuovo portale web attualmente in preparazione.

La scelta di affidare ad un’artista nuorese di livello come la Spoto, dichiara Agostino Cicalò presidente dell’Associazione Distretto Culturale del Nuorese, si inserisce in un percorso più ampio di crescita, professionalità e valorizzazione del territorio e delle sue realtà culturali imprescindibile dopo ben dieci anni dalla nascita del distretto”.

Per maggiori informazioni: Distretto Culturale del Nuorese

Grazia Deledda
Salvatore Satta

Sostienici comprando un NFT

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.