Dopo Ligabue, è il turno di Chagall a Conversano

Saranno oltre 100 le opere che, dal 20 aprile 2024 sino al 27 ottobre, verranno esposte al Polo Museale del Castello Conti Acquaviva D’Aragona nella città di Conversano, in Puglia, per ricordare e celebrare il pittore francese Marc Chagall. A seguito del grande successo ottenuto dalla mostra avvenuta l’anno precedente dedicata al pittore Antonio Ligabue, il comune di Conversano, il polo museale Museco e l’associazione Arthemisia hanno deciso di collaborare per inaugurare una nuova esposizione, dal titolo “Chagall. sogno d’amore”, nella quale verranno messi in mostra dipinti, disegni, acquerelli e incisioni realizzate da colui che è stato definito come uno tra i pittori tra i più significativi del Novecento. Si tratta di un’opportunità unica per conoscere la sua opera omnia: di origine ebrea, è nato in Bielorussia nel 1887, ha partecipato attivamente alla Rivoluzione Russa e ha trascorso la sua vita in diversi paesi, come il Portogallo, la Spagna e gli Stati Uniti, per poi finire in Francia, dove avrebbe vissuto sino al 1985, anno della sua morte. Ebbe diverse difficoltà durante la sua vita (ad esempio, quando fondò una propria accademia d’arte in Bielorussia che venne fortemente contestata dal Governo locale, oppure quando morì sua moglie nel 1944 mentre si trovava in Francia, evento che condizionò ulteriormente la sua condizione assai instabile). Un artista caratterizzato da uno stile inconfondibile e che ha descritto l’amore nelle sue diverse sfaccettature (religioso, patriottico, sentimentale) e che nel suo universo creativo ha unito, allo stesso tempo, il mondo reale con l’immaginario fiabesco, pieno di tantissimi personaggi. Inoltre, la mostra è curata da Dolores Duran Ucar, che è un’importantissima studiosa di Chagall, ha la collaborazione della storica dell’arte Francesca Villanti, che sarà la voce narrante della mostra, e include dispositivi multimediali come video e approfondimenti didattici.

Autore

2024-03-28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *