PIACENZA: INVASIONE DI TURISTI PER KLIMT

Voiced by Amazon Polly

64.478, questo il numero di turisti che ha visitato la grande mostra Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo tenutasi dal 12 Aprile al 24 Luglio.

Nonostante il caldo da record, durante i giorni di Sabato 23 e Domenica 24 Luglio oltre 2000 persone hanno solcato gli spazi della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e dell’XNL – Piacenza Contemporanea.

La mostra, contenente le opere del pittore austriaco Gustav Klimt, ha ricevuto ottime recensioni tanto per l’alto livello scientifico quanto per la qualità dell’allestimento e l’organizzazione.

L’Italia ha così potuto creare un evento eccezionale, sfruttando un’occasione a dir poco unica dato che molte delle opere di Klimt, facenti parte del patrimonio nazionale austriaco, torneranno alle collezioni di appartenenza almeno fino al 2028.


Iole Siena, presidentessa della società Arthemisia, si è dichiarata molto soddisfatta e orgogliosa del risultato ottenuto, dicendo di essere molto sicura sul suo ritorno a Piacenza per l’organizzazione di ulteriore eventi, con l’obiettivo di implementare la proposta culturale della città e di renderla uno dei punti nevralgici del Nord Italia dal punto di vista artistico.

Anche il Presidente della Galleria Ricci Oddi Fernando Mazzocca si è pronunciato in merito al successo riscosso, dichiarando come una politica culturale ambiziosa e di qualità possa pagare in termini di riscontro da parte del pubblico.

Tra le persone ringraziate durante il discorso di Mazzocca figurano le curatrici Gabriella Belli ed Elena Pontiggia, che hanno goduto del coordinamento scientifico della direttrice della Galleria Ricci Oddi Lucia Pini e del suo staff.

Ad ottenere i ringraziamenti sono stati anche l’amministrazione comunale con l’ex Assessore Jonathan Papamarenghi, Arthemisia, la Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Altri aiuti nell’organizzazione sono stati dati dal Belvedere, dalla Klimt Foundation, Regione Emilia Romagna, Camera di Commercio Piacenza, di Confindustria Piacenza e di Crédit Agricole, Generali Valore Cultura, Iren, Fornaroli Polymers e Steriltom, con il supporto di Art Projects.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.