Contemporary: Perché vi chiediamo di sostenere l’artista Gianmaria Victor De Lisio

Voiced by Amazon Polly

L’associazione Brebus che organizza il Contemporary Festival, percorso sperimentale biennale di arte e avanguardia che si svolge nel piccolo paese di Donori ha deciso di lanciare “Chi colpisce un artista colpisce l’arte”: una campagna di sostegno e solidarietà all’artista Gianmaria Victor De Lisio colpito da una pesante ammenda amministrativa dai Carabinieri di Donori di 3.333 euro ad agosto 2021 a causa di una performance artistica che ha fatto molto discutere.

Una performance che non è stata compresa da alcunǝ cittadinǝ di Donori e strumentalizzata da una parte dell’informazione isolana che, senza sentire l’organizzazione del Contemporary, ha recato danno all’immagine di un festival giunto alla sua settima edizione e che nonostante le mille difficoltà continua a dare valore alla comunità dell’arte di avanguardia e alla dimensione della cultura in Sardegna. La sera del 20 agosto 2021, Gianmaria Victor De Lisio, uno dei partecipanti alla residenza artistica organizzata nel corso del festival Contemporary di Donori, ha dato vita a una performance particolarmente incisiva. Questa azione artistica aveva una sceneggiatura molto elementare: percorrere un tratto di strada di circa trenta metri, nel centro del paese di Donori, vestito di una pelliccia e un casco da motociclista, seguendo a passo di danza una macchina che si muoveva lentamente, dalla quale usciva una colonna sonora a volume alto.

La sua apparente semplicità, però, nascondeva riferimenti di grande portata, etica, sociale, culturale nel senso più ampio del termine. La performance di Gianmaria alludeva ai temi dell’identità etnica e di genere, proponeva riflessioni sulla difficoltà di uscire dagli stereotipi, sul coraggio di sostenere le proprie opinioni, di opporsi al conformismo, di combatter contro le paure personali e le coercizioni sociali. Al cospetto di tale densità concettuale, invece, si è scatenata la ferocia mediatica – sobillata da una piccola minoranza di cittadinǝ – focalizzata sul presunto scaldalo della nudità di De Lisio. Tutta l’azione è durata circa sei minuti, alla presenza di non più di quaranta persone, la maggior parte appartenenti al circuito del Contemporary, ma il successivo clamore, che dai media digitali è transitato sulla carta stampata, è giunto sino alle forze dell’ordine, richiamando l’attenzione della locale stazione dei carabinieri. Dai ciò, nei giorni seguenti, si sono succeduti diversi incontri con il maresciallo dai quali è sfociata un’ammenda amministrativa di 3.333 euro ma nessuna rilevanza penale.

Per questo motivo, come comunità del Contemporary Festival di Donori, proponiamo una mobilitazione collettiva e chiediamo il sostegno di tutta la galassia dell’arte e della cultura. Una campagna di raccolta fondi a favore dell’artista Gianmaria Victor De Lisio, con una donazione intestata all’associazione Brebus all’IBAN IT79E0335967684510700298619 con la causale “Donazione per Gianmaria Victor De Lisio”. Vogliamo attivare una campagna di sostegno che a partire da oggi possa esprimergli solidarietà e vicinanza. Per la durata di un mese, invece, da martedì 30 novembre 2021 a giovedì 30 dicembre 2021, chiediamo a tutte le organizzazioni culturali, i collettivi, lǝ singolǝ artistǝ e tutte le persone sensibili alla libera espressione dell’arte di sostenere Gianmaria Victor De Lisio organizzando un evento di qualunque tipo, all’interno del mese denominato “Chi colpisce un artista colpisce l’arte”.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pubblicità