Maxischermo a Monserrato: ce n’è davvero bisogno?

Dall’avanzo di tre milioni di euro, il Comune di Monserrato ha deciso di destinarne ben 17 mila all’installazione di un maxischermo, sul quale potranno scorrere inserzioni pubblicitarie dei negozi. Ancora da definire la collocazione, ma se la decisione spettasse ai cittadini verrebbe abolito nell’immediato.

Dello stesso parere Tiziana Mori ricercatrice, già Assessore a Monserrato per 3 anni e mezzo, scesa in campo da giugno come candidata Sindaca con una civica e un gruppo con cui da alcuni mesi stanno condividendo il programma elettorale e coinvolgendo i cittadini monserratini.

La notizia dell’installazione del maxischermo ha creato non poche polemiche. Lei cosa pensa a riguardo?

“Con tutti i problemi che ha Monserrato, tra cui strade dissestate, sporcizia ovunque, mancanza di servizi sanitari, assenza cronica di parcheggi, barriere architettoniche ovunque, un maxischermo non potrà di certo risollevare il commercio agonizzante.”

Qualcuno lo ha paragonato a quelli che si vedono a Times Square, tra polemica e ironia…

“Sì, perché il Sindaco vorrebbe utilizzarlo per diffondere notizie, ma così non fa altro che sprecare altri soldi pubblici. Questa è l’ulteriore dimostrazione che la giunta sia in evidente affanno, e mi auguro che i monserratini se ne rendano conto”.

In che modo?

“Accogliendo, in primis, le nostre proposte di coinvolgimento, portate avanti anche con il 4 sondaggio che riguarda proprio i commercianti, perché a noi importa davvero il parere dei cittadini”.

Avete tempo fino a mercoledì per rispondere al sondaggio creato da Tiziana Mori: “Come valuti il rapporto tra l’amministrazione comunale e le associazioni dei commercianti e degli artigiani?” al link https://strawpoll.com/PKgl38GqJnp.

Tiziana Mori

Autore

2023-12-12