Turismo: Anno nuovo, Sardegna nuova

Il 2023 sarà un anno fortunato per l’isola, pronta a fare il boom di prenotazioni.

La Sardegna è da sempre una delle mete più ambite dai turisti e dagli stessi italiani. È giunto, però, il momento per la regione di fare un salto di qualità: la nostra isola non è solo bel mare, ma è molto di più.                                

Già il 2022 è stato un anno di successo: un segnale di ripresa, dopo la pandemia. Quest’anno l’assessore regionale al Turismo Gianni Chessa vuole puntare più in alto. Come? Organizzando eventi legati allo sport, alla tradizione e alla cultura.                                                                                                                               

Ad oggi sono 208 gli appuntamenti previsti, di cui 33 eventi sportivi internazionali, 19 eventi della tradizione identitaria e 62 manifestazioni folkloristiche.

Tra tutti, lo sport dominerà il 2023: l’obiettivo è quello di consolidare il progetto che vuole promuovere la Sardegna come ‘isola dello sport’. E che isola! Tra triathlon, motonautica, tennis e rally non ci sarà il tempo di annoiarsi.

La copertura finanziaria di 60 milioni per tre anni (considerando anche l’anno appena concluso), è “un investimento che si rifletterà sull’economia dell’intero territorio regionale”. Questo è quanto annunciato da Chessa alla presentazione del programma triennale (2022-2024) delle manifestazioni e degli eventi finanziati con la legge 7, la norma relativa alle manifestazioni di grande interesse turistico.

Conferenza stampa
L’Assessore regionale al turismo Gianni Chessa nel corso del convegno
L’Assessore regionale al turismo Gianni Chessa nel corso del convegno
L’Assessore regionale al turismo Gianni Chessa nel corso del convegno
Presentazione del piano triennale

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.