Direttore: Vincenzo Di Dino
Editore: Cristian Mameli

Grazie ad un piccolo gesto si può salvare una vita

Stop alla violenza domestica, il Signal for Help è il gesto canadese ormai diventato globale

...

di: Ilaria Isabella Musu
19.03.2021 | 152 | Tempo di lettura 4'

Sono sempre in aumento i casi di violenza e omicidi nelle abitazioni. Durante il periodo di lockdown i casi son aumentati notevolmente. Per questo motivo si è cercato un modo per poter aiutare e soccorrere le persone in difficoltà. Sono diversi i metodi di escamotage per venire incontro alle donne in pericolo; in Francia ci si può disegnare un cerchio nero sul palmo e mostrarlo a qualcuno, in Spagna e in Belgio è nato il “mascarilla 19” da rivolgere ai farmacisti mentre nel Regno Unito se sei in pericolo in un locale devi avvicinarti dal barista e chiedere di “Angela”.

Una richiesta di aiuto in codice, la vittima attraverso una telefonata al 112 finge di ordinare una pizza dando l’indirizzo della propria abitazione. Spesso le vittime di violenza sono bambini o donne sprovvisti di telefono, perciò si è pensata un’alternativa per soccorrerli. L’associazione Canadian Women’s Foundation nell’aprile 2020 ha lanciato il gesto antiviolenza chiamato Signal for Help. Canadian Women’s Foundation attraverso ricerche e condivisioni lavora per ottenere un cambiamento delle condizioni di molte donne, consente a loro di salvarsi dalla violenza e dalla povertà. Per creare il gesto, semplice da compiere, è sufficiente piegare il pollice nel palmo, alzare le 4 dita e poi chiuderle a pugno.

Il gesto, ormai virale, è stato oggetto di diversi video sui canali social da Instagram a Tik-Tok. Ad oggi non esiste un protocollo di intervento che renda valido questo avviso, infatti la pagina Facebook contro la violenza Di.Re Donne in Rete lancia un allarme di non divulgare il video, ma consiglia di chiamare, in caso di emergenza, il numeri 112 e 1522 o di contattare i centri antiviolenza. Qualsiasi persona ora è a conoscenza di questo gesto, anche coloro che commettono questi atti violenti ed è proprio per questo che il gesto può indurre la vittima all’errore. Sono numerosi i video; in un primo video una coppia gay viene raggiunta dal postino per la consegna di un pacco. Dietro “l’abuser” che lo ritira c’è un uomo con l’occhio gonfio che compie il gesto ed il postino capisce e interviene. In un altro video una ragazza dalla finestra finge di salutare un passante, il quale inizialmente ricambia il saluto, poi capisce e contatta le forse dell’ordine.

"Le direttive sulla salute pubblica sull'isolamento domestico aggravano il pericolo per coloro che vivono in situazioni abusive e gli abusatori possono monitorare i loro dispositivi per garantire che ciò che sta succedendo all'interno della casa non sia condiviso", ha dichiarato Paulette Senior, Presidente e CEO della Canadian Women's Foundation. "Questa nuova realtà richiede nuovi metodi di comunicazione per aiutare coloro che affrontano la violenza di genere. Sappiamo che Internet e le videochiamate non sono facilmente accessibili ad alcuni. I rifugi e i servizi di sostegno stanno facendo tutto il possibile per rispondere all’ondata di violenza. Signal for Help cerca di contribuire a questi sforzi. L’associazione contro la violenza sulle donne chiede sostegno alle altre organizzazioni affinché condividano e supportino l’uso di questo gesto.

Nel sito Canadese è possibile consultare le modalità per aiutare il soggetto in difficoltà.

canadianwomen.org/signal-for-help

Per saperne di più, visita canadianwomen.org, iscriviti alla newsletter elettronica e leggi il blog.

Segui la Fondazione su Facebook, Instagram, Twitter o LinkedIn.






© Riproduzione riservata

Dai un voto al nostro articolo?

0

0 totale
5
0%
4
0%
3
0%
2
0%
1
0%

Iscriviti alla nostra newsletter!



Articolo precedente
...
Intervento umanitario coordinato a livello internazionale per salvare una bambina

Gli eventi in Italia

Trova l'evento di tuo interesse


Lista eventi per regione
Cerca
Editoriale
53
Pubblicità
Grazie!
21/04/2021
Tot. Articoli letti 416454
Utenti on line 1
Fan su Facebook 2510
Utenti registrati: 41
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità