Direttore: Vincenzo Di Dino
Editore: Cristian Mameli

INAUGURAZIONE DI UN LOCALE A ROMA E GIORNALISTI IN BARCA AL FESTIVAL SAN BARTOLOMEO

Al 15° Festival Letterario & Solidale San Bartolomeo Maria Cristina Puccio presenta il suo locale di “hair couture” a Roma, in piazza di Spagna e i due giornalisti Antonello Lai e Antonio Lai in… barca! Venerdì 24 Luglio alle ore 16: “Alla continua ricerca della bellezza” videointervista a Paola Zanoni, giornalista e conduttrice e Gaspare Maniscalco, maestro violinista, in www.facebook.com/latestata.online

... di: Vincenzo Di Dino | 20.07.2020 | 131

Continuano gli appuntamenti in diretta facebook su LaTestata.Online per il 15° Festival Letterario & Solidale San Bartolomeo versione CoViD-19. Rimandati gli appuntamenti con Franco Turco (Agenzia turistica I viaggi di Litta) per motivi tecnici e con Enrica Anedda Endrich (presidente della Commissione Cultura del Comune di Cagliari) per il grave lutto che l’ha colpita per la morte del padre Gian Franco. Alla regia Cristian Mameli, editore de LaTestata.it. Vincenzo Di Dino, presidente di A.R.K.A. Eventi Culturali ha intervistato Maria Cristina Puccio, imprenditrice romana che giovedì 23 luglio inaugurerà alle ore 19 il suo locale a duecento metri da piazza di Spagna. MCP Hair Couture dopo cinque anni si allarga. Un nuovo inizio dopo il CoViD-19. Clientela affermata che non vede l’ora di tornare dalla Puccio. Giovedì sarà un evento mondano, il primo locale che riapre in centro. Maria Cristina è una donna positiva e solare e manda un messaggio “regaliamo bellezza, salute, sorrisi” dice “non abbattetevi! Tutto il mondo è nella stessa situazione ma possiamo uscirne”.

Le chiedo cosa pensa di alcune pettinature come quelle di Trump, Lagarde, von der Leynen, Merkel ma mi smonta dicendo che le piacciono tutte, anche quella della regina Elisabetta.

Durante il lockdown ha tenuto duro “eravamo chiusi ma abbiamo dato sostegno alle clienti, abbiamo mandato il colore e dispensato consigli” afferma Maria Cristina Puccio “le mie clienti tornano tutte da me e sono contente perché offriamo un servizio di qualità”. Ma chi sono i tuoi clienti? “Tanti, soprattutto donne, Romina Power, Lavinia Biagiotti, Ronn Moss, Serena Rossi, Mita Medici, Roberta Beta, Demetra Hampton, Sarah Maestri, Christiane Filangieri, e tanti politici”. La proprietaria del locale in via della Mercede, 11 A/B racconta che sul covid il governo si è mosso bene dal punto di vista sanitario ma forse si sarebbe potuto fare di più dal punto di vista economico perché alcuni locali non riusciranno a riaprire e c’è stata molto sofferenza.

Novella 2000 ha dedicato un articolo per l’inaugurazione del nuovo locale. Maria Cristina Puccio racconta dell’importanza storica del suo atelier dove quattrocento anni prima fu la bottega dello scultore Gian Lorenzo Bernini. Costi elevati ma marche di qualità per garantire la bellezza.

Altra intervista, due giornalisti a nudo o meglio in… barca. Antonello Lai e Antonio Lai in diretta su una barca a Marina Piccola, nel porto turistico di Cagliari, sotto la Sella del Diavolo, imbarcazione che si scopre essere la stessa. Domanda sul CoViD-19. “Esiste ma forse ci hanno marciato con il lockdown” è il parere di entrambi. Che opinione ha l’uno dell’altro? Antonio Lai dice di Antonello Lai “a parte gli orientamenti sessuali” inizia serioso ma scherzando, poi si fa serio “che la gente lo vede molto spesso e non si rende conto che ha davanti un gigante, bisogna celebrarlo”. Antonello Lai restituisce il favore e dice “Antonio Lai è il talento naturale sardo sprecato per eccellenza, fosse nato da un’altra parte sarebbe un Jerry Scotti, un Renato Pozzetto, non dico un Carlo Verdone ma una merdona (topo di fogna, n.d.r.) sì” chiude con una battuta.

Per Antonello Lai è uno “spreco di denaro” tornare alle urne per le amministrative comunali sarde un mese dopo il referendum, “vorrei che il governatore Solinas ci ripensasse”. Antonio Lai “ho fatto i conti di quanto può costare solo in sanificazione dei locali scolastici, almeno quindicimila euro a scuola”. L’intervista diventa uno show. I due giornalisti si lanciano in gags dalla barca, dal dar da mangiare ai pesci il pane carasau a farsi imboccare di melone fino a mangiare le cozze crude. Faticosamente, tra la presentazione di amici e musica (più che un’intervista sembra uno spettacolo di Renzo Arbore) rispondono ad alcune domande sul giornalismo. A chi vi ispirate? “Brera, Montanelli” Antonio Lai prova a suggerire dei nomi seri, Antonello Lai risponde con “Giordano, Del DebbioMassimiliano Medda (comico cagliaritano, ndr)”. Le migliori interviste? Antonello Lai ne ha fatte tante, anche a personaggi famosi, ma preferisce quelle alle persone più umili perché si capisce come va il mondo. Per Antonio Lai invece il mito è Gigi Riva, che ha intervistato e gli ha confessato alcune cose che non ha detto ad altri, ed è stato il primo a registrare che “non gli è costato diventare sardo”. Poi si lancia a ricordare incursioni con Gianni Piras (in stile candid camera) e le visualizzazioni fatte ma “la SIAE non mi caga e non ci guadagno mai niente” chiude rammaricato. A Cagliari, per anni, ha campeggiato la scritta ‘Antonello Lai regna nei nostri cuori’ su un blocco di cemento. “Vuoi sapere che fine a fatto la scritta?” chiede Antonello Lai “Edoardo Usai voleva fare un circuito per un rally e ha spostato tutte quelle basi, compresa quella su di me”. Qual è la notizia che vorreste dare? Antonello Lai ci pensa, poi gli suggeriscono “trovato il vaccino contro il CoViD.19” e aggiunge “dentro una cozza cruda di Santa Gilla. Mangiate cozze crude di Santa Gilla e vi passa il coronavirus”. Antonio Lai invece vorrebbe annunciare “la sconfitta della fame nel mondo”. Si chiude mostrando il promo della nuova trasmissione di Antonio Lai ‘Onorevole Sardegna’ dove il giornalista intervista i consiglieri regionali, subito accusato dal collega Antonello Lai “ma questa è una marchetta”. L’intervista si chiude con i preparativi per un piatto di malloreddus in attesa della partita serale.

 

Nel corso della diretta si è lanciato un nuovo contest nell’ambito del Festival Letterario & Solidale San Bartolomeo in collaborazione con “Amico Albero”, LaTestata.it e A.R.K.A. Eventi Culturali: “La spiaggia più bella”. Per partecipare basta pubblicare sul proprio profilo facebook la foto della spiaggia più bella scrivendo “La spiaggia più bella” e il nome della spiaggia con i seguenti tag @latestataonline, #latestataeventi, #latestatacontest. Fai mettere "mi piace" e fai condividere la tua foto. Il concorso scade Domenica 6 Settembre 2020. Possono partecipare tutti. In palio numerosi premi (più partecipanti avrà il contest, più premi verranno assegnati). Premi assegnati dalla giuria popolare attraverso i “mi piace” e le condivisioni e dalla giuria tecnica. I premi verranno assegnati in presenza in una manifestazione pubblica entro il mese di settembre o, per cause di forza maggiore, nel corso di una diretta on line sulla pagina Facebook di “LaTestata.info”.

Si sono anche rammentati il concorso Amico Albero, realizzato da A.R.K.A. Eventi Culturali in collaborazione con l’Unione Europea, NoPlanetB, Puno.Sud, Generas Foundation, Produzioni dal Basso, LaTestata.it, Festival Letterario & Solidale San Bartolomeo, consistente nel mandare una foto del proprio amico albero, un breve componimento o un disegno all’indirizzo Festivalletterarios.bartolomeo@gmail.com (concorso gratuito riservato agli studenti con liberatoria dei genitori) e il premio letterario internazionale San Bartolomeo avente per tema “PANDEMIA” consistente in una poesia, un racconto breve o un aforisma in lingua sarda, italiana o corsa. Il regolamento lo trovate a questo link: 

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 24 Luglio ore 16: “Alla continua ricerca della bellezza” videointervista a Paola Zanoni, giornalista e conduttrice e Gaspare Maniscalco, maestro violinista




© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra newsletter!



Articolo precedente
...
Inaugurato a Roma il MCP Hair Couture

Articolo successivo
...
ALLO' EUROPA un programma di RADIO SARDEGNA WEB

Eventi per te in tutta Italia


Pubblicità
Editoriale
Pubblicità
Pubblicità