Direttore: Vincenzo Di Dino
Editore: Cristian Mameli

Usanze cinesi sul cibo

...

di: Donatella D'Addante
28.03.2021 | 64 | Tempo di lettura 4'

In Cina, rispetto al cibo, è usanza, quando una coppia si sposa, regalare un paio di bacchette, 筷子 perché è omofono di 快子 cioè figli in fretta. Quindi viene considerato di buon auspicio, oltre ad essere un bel regalo, esteticamente e anche economicamente visto che esistono bacchette che costano centinaia di euro.

La cura per i dettagli, che è caratteristica propria della civiltà orientale, riguarda ovviamente anche la cucina.
Infatti ogni dettaglio della cucina cinese svela una sua simbologia, perché mangiare non è solo una semplice routine, ma un vero e proprio rito sacro legato a cultura e tradizioni.

Ogni piatto della cucina cinese ha una sua storia e una sua simbologia, tenendo nel segreto tradizioni, misteri e leggende.
Inoltre nella preparazione e presentazione del cibo vi è una costante ricerca di equilibrio tra il gusto estetico e il sapore.

Nella cucina cinese inoltre il cibo è una questione d’onore, e, senza dubbio, il primo segno di appartenenza sociale. Dalla torta di riso alla pasta di lunga vita, la cucina cinese è molto più complessa e non si ferma di certo al riso alla cantonese o agli involtini di primavera.

Tra le abitudini alimentari durante le cerimonie, ad esempio, nel matrimonio, si usa servire datteri, noccioline, noci e altri frutti che indicano il desiderio che la coppia abbia presto un bambino. Anche il pesce ha un importante valore simbolico di prosperità e ricchezza e perciò non può mancare durante le festività del nuovo anno, soprattutto durante la vigilia.

Oppure ci sono abitudini alimentari associate anche al ritorno a casa di coloro che hanno trascorso molto tempo all’estero o in un’altra città lontano dai genitori; in questo caso si preparano gli spaghetti. E, prima della partenzaal contrario, vengono offerti i ravioli, che indicano abbondanza e ricchezza. 

Invece, l’ottavo giorno dell’ultimo mese lunare è consuetudine mangiare una zuppa di riso chiamata La Ba Zhou. Nei tempi antichi, durante questo giorno, i monaci avevano l’abitudine di preparare zuppe con vari tipi di cereali per nutrire chi ne aveva bisogno; la tradizione è rimasta fino al giorno d’oggi.

In alcune zone, dopo la nascita di un bambinovi è l’usanza di spedire, da parte del padre, delle uova rosse bollite a parenti e conoscenti per annunciare la notizia. Uova con un numero pari di puntini indicano la nascita di un figlio maschio, i numeri dispari invece sono adatti per la nascita di una femmina.

Tra gli alimenti principali che caratterizzando la maggior parte dei pasti troviamo il riso e la pasta. Una delle tante tradizioni legate al cibo è quella di festeggiare il proprio compleanno con una ciotola piena di noodles guarniti con un uovo. I noodles, o spaghetti cinesi, sono infatti considerati simbolo di longevità. Questa tradizione prende quindi il nome di 长寿面 cháng shòu miàn (letteralmente “spaghetti di lunga vita”) e affonda le sue radici nella Cina Imperiale, durante il regno della dinastia Tang. All’epoca gli spaghetti erano considerati un cibo “di nicchia”, un trattamento riservato a pochi eletti. Per questa ragione, ancora oggi, i cinesi sono soliti cucinarli e mangiarli in giornate speciali, come il loro compleanno o durante la festa di Primavera.

La lunghezza dei noodles simboleggia una lunga vita, ed è per questo che gli spaghetti non devono mai essere tagliati: farlo equivarrebbe a spezzare simbolicamente la vita di una persona.

Per sottolineare il richiamo alla durevolezza del corpo, in alcuni ristoranti vengono servite delle ciotole con un unico spaghetto estremamente lungo. A tal proposito, la provincia dello Shanxi detiene il record dello spaghetto più lungo mai preparato: il noodle ha raggiunto una lunghezza di ben 20 metri. Proprio grazie alla fama dovuta a questo primato, lo Shanxi è una meta classica scelta da coloro che vogliono festeggiare il compleanno in modo speciale. In occasione del compleanno, i noodles vengono serviti in brodo e guarniti con un uovo in camicia, simbolo di giovinezza e di una nuova vita; la pietanza rappresenta un augurio di una lunga vita di prosperità e fortuna. Gli spaghetti della longevità sono una varietà di Yi Mein, una pasta all’uovo cantonese a base di farina di frumento. Nella preparazione dell’impasto viene utilizzata acqua gassata anziché naturale: in questo modo i noodles avranno una consistenza un po’ gommosa e spugnosa. Il risultato finale deve essere una pasta porosa, in modo che gli spaghetti assorbano parte della salsa utilizzata per il condimento e mantengano la loro elasticità anche dopo essere stati bolliti o saltati in padella.






© Riproduzione riservata

Dai un voto al nostro articolo?

0

0 totale
5
0%
4
0%
3
0%
2
0%
1
0%

Iscriviti alla nostra newsletter!



Articolo precedente
...
Simbologia del cibo in Cina

Articolo successivo
...
Il banchetto nuziale in Cina

Gli eventi in Italia

Trova l'evento di tuo interesse


Lista eventi per regione
Cerca
Editoriale
53
PubblicitĂ 
Grazie!
21/04/2021
Tot. Articoli letti 416505
Utenti on line 1
Fan su Facebook 2510
Utenti registrati: 41
PubblicitĂ 
PubblicitĂ 
PubblicitĂ 
PubblicitĂ