Direttore: Vincenzo Di Dino
Editore: Cristian Mameli

Penultimo appuntamento con la rassegna "Il giardino dei gelsi" andrà in scena "Borgo estatico"

... di: Redazione | 17.08.2020 | 103 | Tempo di lettura 2'

Categoria: Teatro
-
In data: 21 / AGO / 2020
Evento Concluso
Organizzata da Il crogiuolo a Casa Saddi, in via Enrico Toti 24 a Pirri, venerdì il 21 agosto 2020, ore 21, andrà in scena  “Borgo estatico”, recital tratto da Il giorno del giudizio di Salvatore Satta, adattamento Mario Faticoni, con Mario Faticoni e Rita Atzeri e il violino elettrico di Barbara Sarigu.

 “Un romanzo quasi rimosso dalla coscienza dei sardi, poco amato dagli intellettuali perché spietato, pessimista, senza speranza e senz'appello. Eppure un capolavoro della letteratura mondiale.

Quando il suo autore morì stava ancora in un cassetto. Venne fuori cinque anni più tardi, nel 1979, e per Salvatore Satta, giurista e scrittore finissimo dalle qualità pressoché sconosciute, si aprì una breve stagione di gloria, prima di tornare nel limbo dell’emarginazione, del silenzio. Testo scomodo e, nella sua straordinaria bellezza, praticamente irrappresentabile. Una scrittura sapiente, misurata e nello stesso tempo “calvinianamente” leggera, impedisce al drammaturgo l’utilizzo di ogni trama. Separata da quel finissimo intreccio che nelle pagine di Satta lega i personaggi alla loro città, Nuoro, la storia stessa della famiglia Satta-Carboni si sbriciola, riducendosi a povere banalità, immagini sbiadite e sfuocate”  Dopo i primi tentativi di affidare ad altri registi l’allestimento, nell’autunno del ’95, nel ventesimo anniversario della morte di Satta, Mario Faticoni decide di rischiare da solo, adattando il testo e dirigendo se stesso e un gruppo di allievi, tra cui l'esordiente Rita  Atzeri,  in “Borgo estatico, primo esercizio scenico”. Da quell'esperimento rimasto  incompiuto deriva l'attuale forma concerto, che esalta l'elaborazione drammatica delle atmosfere create dall'autore nuorese , i personaggi, Donna Vincenza e Don Sebastiano, Fileddu e il suo memorabile funerale, Zeromia e la sua cornetta, la vecchia prostituta Gigia, Ludovico e Celestina, Pietro Catte  dal tragico destino.
 
Si ricorda al gentile pubblico, che in ottemperanza alle nuove disposizioni governative, sarà necessario indossare la mascherina per tutta la durata dello spettacolo.
 
Prenotazioni al numero 3348821892.





© Riproduzione riservata


Galleria




Dai un voto al nostro articolo?

0

0 totale
5
0%
4
0%
3
0%
2
0%
1
0%

Iscriviti alla nostra newsletter!



Articolo precedente
...
Al Teatro di Sanluri in scena "Gli Idioti Intelligenti" con la regia di Daniele Contu

Articolo successivo
...
Per la stagione "Il giardino dei gelsi", va in scena a Casa Saddi lo spettacolo "Gene mangia gene"

www.latestata.it
www.latestata.it
Si è verificato un errore di sistema. Per favore, rirpova più tardi. Potresti inviare i dettagli del problema all'amministratore di sistema a cristian.mameli.editore@gmail.com.