I contenuti sono protetti. Per richiedere una coppia scrivi a redazione@latestata.it. Buona giornata! 

Cagliari Calcio nuovamente impeccabile è vincente

Nuovo risultato positivo, valanga di gol sotto l'Acquazzone. La Sardegna Arena bagnata fa scivolare solo la Fiorentina. I sardi rimangono nella parte alta della classifica 3° in classifica a pari punti con la Lazio.

10-11-2019. Cagliari Fiorentina 5-2.

Le formazioni ufficiali. CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Maran. FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Vlahovic.

La Fiorentina arriva in Sardegna per giocare una partita alle 12:30 a ora di pranzo, alla caccia di punti: si trova al centro classifica e tenta la scalata, visto un inizio di campionato non brillante. L’inverno seppure arrivato in ritardo in Sardegna, come sta accadendo da alcune stagioni, oggi decide di assistere alla gara tra i rossoblù e i viola e lo fa non nel migliore dei modi. Cagliari e Fiorentina giocano in una Sardegna Arena zuppa sotto un temporale ben condito.

Montella cerca riscatto per vedere cambiamenti nella classifica, Maran vuole invece continuare la scalata al successo, dimostrando che il suo Cagliari è degno di viaggiare per molte partite in cima alla classica, quasi chissà un domani a ritrovarsi sulla vetta. In una Sardegna Arena stracolma, dove i tifosi sfidano il diluvio, pur di vedere i loro idoli, il Cagliari fa 5 gol nel migliore dei modi da vera dominatrice.

Il manto erboso bagnato è scivoloso solo per la Fiorentina. Come sempre Cagliari Fiorentina si gioca nel ricordo dello scomparso Davide Astori, ex capitano viola che esordì in Seria A con i rossoblù. Al 13° minuto viene ricordato, il suo numero di maglia e volto, appaiono sul tabellone segna punti, con un applauso caloroso da parte di entrambe le tifoserie.

Inizia la sfida e subito il Cagliari dimostra superiorità, al 16° gol di Rog. Azione in velocità al limite dell’area con Nainggolan che prepara la palla per Rog che davanti Dragowski non sbaglia: 1-0.

Al 21° giallo per Carovilli che falcia Simeone.

Il Cagliari da spettacolo, la Fiorentina ci prova a trovare il pareggio, ma Olsen si dimostra all’altezza della situazione e chiude bene la porta. Il Cagliari si dimostra superiore, al 26° arriva il raddoppio 2-0: calcio d’angolo di Cigarini e sul secondo palo Pisacane stacca e di testa insacca in porta.

Il Cagliari oggi è in gran forma, manco la pioggia riesce a frenarlo e dimostra di tenere testa alla Fiorentina, la quale non riesce a bucare la porta rossoblù. Al 34° arriva il tris 3-0. Stavolta è Simeone a dare spettacolo: ripartenza fulminea di Rog, tiro ribattuto dal portiere viola sui piedi Nainggolan che la passa al compagno numero 99, e la palla è in rete.

42°: Fallo di Pulgar su Simeone e cartellino giallo. E così senza tante altre emozioni finisce il primo tempo.

Inizia il secondo tempo con un cambio per la fiorentina: al 42° esce Pol Lirola ed entra Riccardo Sottil.

Il Cagliari anche nella seconda frazione di tempo, dimostra di non avere paura di nulla, ne della Fiorentina, nemmeno della pioggia. Al 54° sigla il poker con Joao Pedro: scatto da velocista di Nainggolan, che sulla trequarti offre la palla al compagno Joao Pedro e non si sbaglia davanti Dragowskì.

59°: I rossoblù non si fermano, le conclusioni verso la porta viola seppure senza altri gol continuano. Prima Simeone e poi Nainggolan non la buttano in porta, sfiorando il gol.

Ma batti e ribatti, la palla entra in porta al 65°. 5-0 per il Cagliari, gol di Nainggolan, A 20 mentri dalla porta, Cigarini passa la palla albelga che controlla bene la sfera e segna mettendola all’angolo alto sinistro della porta.

67°: Cambio per la Fiorentina, esce Gaetano Castrovilli ed entra Marco Benassi.

69:° Ammonito Nandez del Cagliari.

73°: Cambio per la Fiorentina, esce Federico Chiesa ed entra Rachid Ghezzal.

74°: Cambio per il Cagliari, esce Giovanni Simeone, entra Alberto Cerri.

La Fiorentina non si scoraggia e ci prova, al 75° arriva il gol 5-1. In area di rigore Dalbert passa la palla a Vlahovic che contro Olsen non sbaglia, buttandola dentro.

77°: giallo per Sottil.

78°: Cambio per il Cagliari, esce Nahitan Nandez, entra Daniele Ragatzu.

82°: La Fiorentina ci riprova di nuovo e ci riesce: 5-2, dopo una battuta della difesa del Cagliari Vlahovic becca la palla col piede e la butta dentro. Purtroppo ormai è troppo tardi per trovare almeno il pareggio, la partita finisce con la vittoria del Cagliari. La partita finisce al 92°.

Il Cagliari ancora una volta, conferma di essere squadra rivelazione del campionato di Serie A 2019/2020. Davanti i suoi tifosi, in una Sardegna Arena bagnata, domina la partita e mette sotto sopra la Fiorentina, sconfiggendola di gran misura, senza troppi problemi. La Fiorentina conferma il momento no di questo inizio campionato, fatto di sconfitte, pareggi e solo poche vittorie. In questa partita i rossoblù hanno dimostrato di possedere un buon centrocampo che sa bloccare l’avversario e sfruttare le ripartenze. Dimostra di essere una squadra dove il suo gioco di dominatrice non si basa solo su alcuni giocatori, ma vista la varietà di coloro che hanno segnato fino a oggi, diversi svariati sono i calciatori di spessore che possiede. Inoltre, può contare su una rosa di ottimi elementi, i quali fanno si che la squadra renda al meglio della condizione, anche in caso d’infortuni e affaticamenti, affinchè si ottenga un Cagliari sempre competitivo.

Adesso il Cagliari può godersi il 3° posto in classifica a pari punti con la Lazio.

 

FOTO DI SAVATORE MOI


 

210