Nei laboratori diretti da Primo Levi il primo Museo interattivo d’Europa dedicato alla chimica

mostre, esperimenti e cultura a Settimo Torinese

In questo periodo dell’anno il nome di Primo Levi ricorre frequentemente in riferimento alle commemorazioni legate al giorno della Memoria. Sicuramente tutti sanno che il famoso scrittore che ha raccontato in prima persona la tremenda realtà dell’olocausto era anche un uomo di scienza, un chimico in particolare. Non tutti sanno però che ha svolto parte del suo lavoro presso la fabbrica di vernici Siva, a Settimo Torinese, che ospita oggi il primo museo interattivo d’Europa dedicato alla chimica che si presta alla didattica per bambini e adolescenti.

Da circa sei mesi, a luglio 2022, nell’ex stabilimento di vernici del Comune piemontese ha aperto i battenti il MU-CH – Museo della Chimica. Da un progetto del Gruppo Pleiadi, realizzato da ETT e finanziato dal Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane nasce il primo Museo d’Europa che si propone di offrire percorsi interattivi dedicati alla chimica. Grazie a un’idea del Comune e della Fondazione EMC è stata infatti rivalutata e riadattata la struttura che è diventata luogo d’incontro e di scoperta, in cui grandi e piccini possono fare un’esperienza immersiva e coinvolgente nel mondo della scienza.

Il Museo nasce proprio nei locali dismessi del laboratorio diretto da Primo Levi. Dopo  un importante intervento di riqualificazione di ambienti e spazi, la struttura ospita oggi  molteplici sale: un Bookshop, una sala conferenze, il C-Lab – un laboratorio scientifico specializzato, in cui si potrà sperimentare in sicurezza e una Sala lettura con il Planetario

La sala principale del Museo della Chimica di Settimo Torinese è dedicata alla mostra permanente con 28 exhibit di chimica ed esperimenti, analogici e digitali, fruibili da tutti i visitatori. La mostra è organizzata in cinque zone diverse  dedicate ciascuna a differenti argomenti della chimica che è possibile sperimentare in prima persona attraverso esperimenti e installazioni interattive. Un altro ambiente è il Chemical bar che consiste nella ricostruzione di un American-bar anni ’80 dove vengono servite nientemeno che reazioni chimiche. Inoltre grazie alla collaborazione con il Centro Levi, che ha appoggiato fin dall’inizio il progetto, è possibile visitare quello che fu l’ufficio di Primo Levi, allestito con video installazioni e alcuni panel per far conoscere la vita e l’opera del grande scrittore e chimico.

Dalle parole di piccoli visitatori che hanno avuto occasione di visitare il Museo si coglie l’entusiasmo e la meraviglia del vestire i panni dello scienziato: “una signora mi ha dato  camice e occhiali e mi ha aiutato a mescolare delle sostanze nelle provette per ottenere pozioni che mi sembravano magiche!!”; “sono riuscito a trasformare in cristalli solidi dei liquidi colorati!! Ma non è magia, sono le reazioni chimiche!!”; “grazie a delle polveri mescolate, rispettando le dosi e le indicazioni di uno scienziato, abbiamo ottenuto una sostanza che sembra gelatina e che serve per aiutare i dentisti a montare gli apparecchi per noi bambini..”

Primo Levi, scrittore, scienziato e uomo di grande cultura, ha incarnato perfettamente il legame tra scienza e umanesimo ed è proprio dalle sue parole che si coglie il significato più profondo della grandezza del progetto che stabilisce un connubio indissolubile tra le scienze, in ogni loro declinazione, e la cultura in generale: «La chimica è l’arte di separare, pesare e distinguere: sono tre esercizi utili anche a chi si accinge a descrivere fatti o a dare corpo alla propria fantasia. Per tutti questi motivi, quando un lettore si stupisce del fatto che io chimico abbia scelto la via dello scrivere, mi sento autorizzato a rispondergli che scrivo proprio perché sono un chimico: il mio vecchio mestiere si è largamente trasfuso nel nuovo».

Di seguito alcune indicazioni logistiche per chi voglia trascorrere un’esperienza interessante e formativa a due passi da Torino.

Dove:
Via Leinì 84 – 10036 Settimo Torinese (Torino)

Quando:
dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 17:30)
sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 17:30)
Lunedì chiuso – Chiuso il 25 dicembre, 1 gennaio e 15 agosto.

Tariffe:

Biglietto Intero:11 € (dai 13 anni in su)
Biglietto ridotto: 9 € (5-12 anni)
Gratuito (0-4 anni)
LABORATORIO C-LAB: 9 € (A persona che svolge l’attività (la fascia d’età a cui si rivolge l’attività è specificata nella descrizione del singolo laboratorio); gratuito per l’accompagnatore che assiste all’attività)
SHOW SCIENTIFICO: 5 € (A persona pagante biglietto intero e ridotto. Gratuito per 0-4 anni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.