CHEMICAL BROS, IL FILM CHE PUO’ FAR VINCERE LE ELEZIONI

Voiced by Amazon Polly

Mentre continuano le schermaglie nel campo avverso alle destre, ci si chiede se il PD per vincere debba aggregarsi a Calenda e Della Vedova o Bonelli e Fratoianni o al M5S o a tutti quanti. Forse gli elettori dovrebbero guardare il documentario di Massimiliano Mazzotta prima di votare.

Ci siamo da poco occupati di politica 25 SETTEMBRE, VINCA IL MENO PEGGIO! – latestata.it ma un’altra occasione per tornare in argomento la offre lo spettacolo di domenica 31 luglio in piazza Costituzione, a Villanovaforru, piccolo centro a cinquanta chilometri da Cagliari.

La piazza è piena e tutto è pronto per la proiezione del documentario “Chemical bros.” di Massimiliano Mazzotta, già autore degli apprezzati “Oil” e “Manfredonia, la catastrofe continuata”. Reduce da un premio al CinemAmbiente di Torino (L’Associazione dei Sardi in Torino “A. Gramsci” promuove la proiezione dell’ultimo film di Mazzotta (sassarinotizie.com), il documentario ha attirato cinquecento persone.

C’è il sindaco Maurizio Onnis, da sempre impegnato in battaglie democratiche, c’è Andrea Sparaciani giornalista de Il Fatto Quotidiano, presente anche la giornalista Carmìna Conte di Medicina Democratica (il movimento di lotta per la salute che ha patrocinato il lavoro di Mazzotta), Sabrina Licheri ex sindaco di Assemini e vari protagonisti del documentario.


Dopo oltre un’ora di proiezione e i dovuti applausi per il lavoro di Massimiliano Mazzotta (qui il trailer del film: (58) CHEMICAL BROS – Trailer – YouTube), ha luogo il dibattito, come ai vecchi tempi. La piazza non si svuota. C’è curiosità e in tanti intervengono, chi dal posto per fare domande e chi avvicinandosi al regista. Così dopo l’intervento del regista (qui l’intervista a Massimiliano Mazzotta) e al sindaco (qui l’intervista a Maurizio Onnis), intervengono tanti protagonisti del film, alcuni residenti in Veneto dove la battaglia contro i danni da PFAS sono più avanti che in Sardegna.

Vengono messe in chiaro alcune cose. Necessitano altri controlli, come sostiene anche l’articolo di Altroconsumo (link: Birra Ichnusa: valori di fluoruro oltre i limiti. Facciamo chiarezza | Altroconsumo), il fatto che le marce in Sardegna non siano sufficienti, che la vera “terra dei fuochi” sia in Sardegna e non in Campania, se è vero che nell’Isola è compromesso un territorio tre volte più ampio che alle pendici del Vesuvio. Infine che certe spiegazioni siano forse campate per aria come quella leggenda metropolitana che vorrebbe che “le polveri sottili sarebbero provenienti dal Sahara e non da Fluorsid”.

Il documentario di Massimiliano Mazzotta meriterebbe platee più ampie. Non solo Villanovaforru ma Cagliari per cominciare. Difficile riuscire a proiettarlo ad Assemini perché il ricatto occupazionale è molto forte e i lavoratori e certi sindacati preferiscono ignorare i rischi per l’ambiente, animali e persone.

Se davvero il Partito Democratico volesse battere le destre, comprese quelle negazioniste sugli effetti dell’uomo e le industrie su clima e ambiente, forse farebbe bene a valutare se sia più conveniente allearsi col nuclearista Calenda o con chi come i Verdi (tanto temuti) da sempre denunciano i pericoli per l’uomo e l’ambiente.

Intanto continuano gli sforzi di Europa Verde impegnata con Sinistra Italiana in “Alleanza Verdi Sinistra” a trovare “Nuove Energie” per il prossimo Parlamento che verrà fuori dalle urne il 25 Settembre. Gianfranco Mascia e Maria Zinutti danno appuntamento alla base di volontari per portare all’attenzione degli elettori i punti principali del programma che si possono riassumere in giustizia climatica e giustizia sociale.

Ulteriori notizie sul sito www.verdisinistra.it. Gli interessati possono partecipare alla formazione attraverso i prossimi webinar scrivendo a: volontarieuropaverde@gmail.it.


– Per chi è interessato a lavorare nell’Assistenza Web, il webinar specifico è il 3 agosto alle 21. Qui il link per iscriversi e partecipare: https://bit.ly/WebinarAssWebeCommenti

– Per chi è interessato a lavorare nell’Assistenza sul territorio, il webinar specifico è il 4 agosto alle 21. Qui il link per iscriversi e partecipare: https://bit.ly/WebinarAssistenzasulterritorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.